Sinibaldo Ibi - San Pietro e Paolo

1507
Tempera su tavola - cm 114 x 43
Provenienti dalla chiesa di Sant’Agostino

I due Santi sono ammantati in ampie e colorate vesti e recano nelle mani una spada, San Polo, e una chiave ed un libro, San Pietro. Attribuite da sempre a Gerino da Pistoia sono state giustamente ricondotte da Todini al perugino Sinibaldo Ibi. Probabilmente i due dipinti del museo facevano parte di un polittico commissionato dagli agostiniani di Sansepolcro come dimostra l’ipotesi del Casciu che ricollega a queste due tavole un Padre Eterno tutt’ora conservato nella chiesa biturgense di Sant’Agostino.
______________________

Coleschi, 1886, p. 164
Giglioli, 1915, p. 53
Giglioli, 1921, p. 54
Maetzke, 1884, p. 34-35
A. M. Maetzke, D. Galoppi Nappini, Il Museo Civico di Sansepolcro, Firenze, 1988, p. 72-73
F. Todini, 1989
D. Franklin, 1998
S. Casciu, Milano, 1998
D. Pegazzano, Il Museo Civico di Sansepolcro,Montepulciano (Siena), 2001, p. 57