Santi di Tito - Cristo in pietà tra due putti reggicortina

1576 ca.
Olio su tavola - cm. 127 x 107
Proveniente dalle Gallerie fiorentine

Particolare rappresentazione in cui si mostra un dipinto nel dipinto: due angioletti scostano un tendaggio per mostrare al fedele il Cristo morto sorretto da angeli. Si tratta di un tipico espediente della pittura controriformata la quale attraverso un semplice espediente teatrale permetteva di avvicinare e coinvolgere ulteriormente il riguardante alla scena raffigurata. Da notare che sopra la tenda si trova un cartiglio dove si legge “SIC NATUS EST MORTUUS”; si fa quindi riferimento al destino di morte del Cristo.
________________________

O.H. Gigloli, 1921, p. 64
Maetzke, 1984, pp. 61
A. M. Maetzke, D. Galoppi Nappini, Il Museo Civico di Sansepolcro, Firenze, 1988, p. 97
D. Pegazzano, Il Museo Civico di Sansepolcro,Montepulciano (Siena), 2001, p. 71-72