Antonio e Remigio Cantagallina - Ultima cena

1604
Olio su tela cm. 480 x 250
Proveniente dall’antico refettorio del monastero di San Bartolomeo a Sansepolcro, cornice sagomata nera, coeva al dipinto con decorazioni in oro e graffite

La tela è di grande interesse poiché rappresenta l’unica opera pittorica eseguita dai due fratelli Cantagallina di Sansepolcro: Antonio fu un famoso architetto e Remigio un abile incisore. Si tratta di un'opera dall’iconografia molto tradizionale, memore del famoso modello leonardesco e per questo motivo le figure sono molto stereotipate. Nonostante questo, piacevoli sono i brani di natura morta rappresentati dalle stoviglie e dai cibi disposti sulla tavola, e il particolare grottesco dei due diavoletti dipinti sul sacchetto dei denari di Giuda, e sotto lo sgabello dello stesso apostolo.

_____________

O.H. Giglioli, Sansepolcro, Firenze, 1921, pp. 6-7; A. M. Maetzke, D. Galoppi Nappini, Il Museo Civico di Sansepolcro, Firenze, 1988, p. 107; D. Pegazzano, Il Museo Civico di Sansepolcro, Montepulciano (Siena), 2001, p. 72